Comune di Gambasca

PROVINCIA DI CUNEO


Vai direttamente ai contenuti della pagina

Vai direttamente al menù delle sezioni

Ritorna alla versione grafica del sito

La chiesa parrocchiale

Foto della Chiesa Parrochiale di San Sebastiano (click per ingrandire)

La Chiesa Parrocchiale di Gambasca sotto il titolo di San Sebastiano martire fu fondata nel 1492. Nata dapprima come cappella di San Sebastiano, fu smembrata dalla parrocchia di San Andrea di Martiniana Po ed eretta a parrocchia il 7 Aprile 1497 dal Cardinale Domenico Della Rovere, vescovo di Torino, con riserva di giuspatronato alle Badesse di Rifreddo che, in questo modo, mantenevano i privilegi sulla comunità nominando direttamente il rettore. Già il 21 Maggio 1495, la badessa aveva autorizzato la vendita di una casa e corte esistenti in Gambasca e appartenenti a una certa Andreetta Mussa per il prezzo di 13 fiorini, a vantaggio della cappella di San Sebastiano.

Nel documento che sancisce la nascita della Parrocchia, il Cardinale Della Rovere, ordinò che la chiesa, dov'era già presente il fonte battesimale, fosse ornata di pitture, arredata con paramenti e dotata di beni sufficienti. Inoltre vi erano già il cimitero accanto alla chiesa, la casa per il rettore e il campanile dotato di campana.

E' bene evidenziare che la Parrocchia di Gambasca fu l'ultima ad essere eretta nella Valle Po e la sua costituzione è anteriore di quasi 20 anni alla nascita della Diocesi di Saluzzo datata 29 Ottobre 1511; il motivo che determinò il provvedimento fu la distanza dalla Parrocchiale di Martiniana Po: gli anziani, i malati e i bambini non avevano comodità di ricevere i Sacramenti, specialmente nella stagione invernale o nel periodo delle piogge. Fu poi rifatta in stile barocco nel 1735, probabilmente sulle fondamenta del vecchio edificio.

L'esterno si presenta con la tipica forma "a capanna" e la facciata reca un affresco ottocentesco raffigurante San Sebastiano. E' ancora evidente l'antica struttura della cappella antecedente alla costruzione della Parrocchiale. Di particolare interesse il bel portale settecentesco in rovero scolpito.

L'interno dalla chiesa si presenta con pianta a croce latina con navata centrale suddivisa in tre campate uniformi. E' possibile inoltre ammirare la fonte battesimale in stile barocco piemontese del 1739 e un grande quadro della Madonna del 1673.

Nel 1832 iniziarono i lavori per la costruzione del nuovo cimitero che viene traslocato e benedetto il 09 Agosto 1835 dal Parroco Anghilante. L'antico camposanto annesso alla Chiesa Parrocchiale venne abbandonato dopo la promulgazione delle leggi napoleoniche che imposero il sorgere delle aree cimiteriali fuori le mura e non più a ridosso delle chiese. Le reliquie non furono trasportate nel nuovo cimitero ed il suolo fu ricoperto di terra e vennero impiantate delle piante di gelso. Nell'Ottobre del 1975, durante lavori di sistemazione ed ampliamento di Via Roma, in prossimità della Chiesa Parrocchiale riemersero i resti di decine di abitanti seppelliti nell'antico cimitero.

Nel marzo del 2004 sono terminati i lavori di rifacimento del tetto, un'opera importante con la quale si è provveduto alla completa rimozione e sostituzione delle vecchie travi in legno e delle lose che le ricoprivano. Durante la fase di rimozione si è scoperto che le travi erano ancora fissate con chiodi di legno, risalenti probabilmente alla fine del quattrocento, periodo in cui venne costruita la Chiesa.



Affresco di San Sebastiano
Affresco di San Sebastiano sulla facciata della Chiesa Parrocchiale
Foto del portale della Chiesa Parrocchiale in stile barocco
Portale settecentesco della Chiesa Parrochiale


Ultima modifica pagina: 12/07/10 15:19 - Autore: admin

 


COMUNE DI GAMBASCA - Provincia di Cuneo - Sito istituzionale
Via Roma, 6 - 12030 Gambasca (CN) - Italy
Tel. (+39) 0175.265121 - Fax (+39) 0175.265956
Codice Fiscale: 85002170042 - Partita IVA: 00564610046
Email: info@comune.gambasca.cn.it
Posta elettronica certificata (DPR n.68 del 11/02/05): comune.gambasca@pec.it
Web: http://www.comune.gambasca.cn.it/

Logo di conformità W3C XHTML 1.0 STRICTLogo di conformità W3C CSSLogo di conformità W3C WAI-A WCAG 1.0Dichiarazione di accessibilità